La vocazione del cristiano

Preparare, discernere, diminuire. In questi tre verbi è racchiusa l’esperienza spirituale di san Giovanni Battista, colui che ha preceduto la venuta del Messia «predicando il battesimo di conversione» al popolo di Israele. Giovanni ha

By |24/06/2014|Categories: Parole e riflessioni|

I tre criteri della giustizia

Per praticare la giustizia fino in fondo, vivendo il comandamento dell’amore, bisogna essere realisti, coerenti e riconoscersi figli dello stesso Padre, quindi fratelli. Nel passo evangelico di Matteo (5, 20-26)  ci parla di «come

By |12/06/2014|Categories: Parole e riflessioni|

Istruzioni per quando è buio

Nei momenti difficili della vita non si deve «negoziare Dio» usando gli altri per salvare se stessi: l’atteggiamento giusto è fare penitenza, riconoscendo i propri peccati e affidandosi al Signore, senza cedere alla tentazione

By |03/02/2014|Categories: Parole e riflessioni|

Il prete

È il rapporto con Gesù Cristo che salva il prete dalla tentazione della mondanità, dal rischio di diventare untuoso anziché unto, dall’idolatria del dio Narciso. Il sacerdote, infatti, può anche perdere tutto ma non

By |11/01/2014|Categories: Parole e riflessioni|

Il cognome di Dio

L’uomo è il cognome di Dio: il Signore infatti prende il nome da ognuno di noi — sia che siamo santi, sia che siamo peccatori — per farlo diventare il proprio cognome. Perché incarnandosi

By |17/12/2013|Categories: Parole e riflessioni|

Pensare in cristiano

Un invito a «pensare in cristiano», perché «un cristiano non pensa solo con la testa, pensa anche con il cuore e con lo spirito che ha dentro». Un invito particolarmente attuale in un contesto sociale

By |29/11/2013|Categories: Parole e riflessioni|

Padroni del tempo

Guai a illudersi di essere padroni del nostro tempo. Si può essere padroni del momento che stiamo vivendo, ma il tempo appartiene a Dio ed egli ci dona la speranza per viverlo. C’è tanta confusione

By |25/11/2013|Categories: Parole e riflessioni|

Chiesa baby-sitter

La Chiesa non deve essere come «una babysitter che cura il bambino per farlo addormentare». Se così fosse sarebbe una «Chiesa sopita». Chi ha conosciuto Gesù ha la forza e il coraggio di annunciarlo.

By |17/04/2013|Categories: Parole e riflessioni|

Niente paura

Negli Atti degli apostoli (6, 1-7) «c’è un pezzo della storia dei primi giorni della Chiesa: la Chiesa cresceva, aumentava il numero dei discepoli», ma «in questo momento incominciano i problemi». Infatti, «quelli di

By |13/04/2013|Categories: Parole e riflessioni|